E-BOOKS


"Il Rock Invisibile in 25 dischi fondamentali" è un catalogo di album di musica "fantastica".
"Fantastica" nel senso che non esiste, è solo frutto della fantasia. Ciò non di meno è plausibile, realistica; può incuriosire e offrire spunti di ascolto reale.
Nell'epoca di Internet, di Google, in cui abbiamo già ascoltato l'album ancor prima di comprarlo, in cui chiunque parla dei soliti dischi fondamentali, un tuffo nella fantasia non può che gettare una boccata di aria pulita, nelle stantie stanze del Rock.

LINK E-BOOK

LINK CARTACEO


***



Dunque, ricapitolando, "Antblog (il libro)" raccoglie quanto pubblicato su un blog che tratta di musica e arte, ma è privo di musica e arte; è ispirato da "Viaggiatori Nella Notte" ma non c'entra niente o quasi...O ancora: il blog è visitato quasi esclusivamente per le innumerevoli immagini che contiene ma che nel libro non ci sono.
Allora perché?
Ancora adesso me lo sto chiedendo e ancora adesso non mi sono dato una risposta.
Intanto, per i più temerari e incoscienti che vogliono correre il rischio di leggere questa roba, dentro è rimasta ancora qualcosina, in questa montagna di pagine, una volta spogliate di quanto detto prima:
qualche striminzita biografia di qualche band indipendente, l'articolo sul succitato "Viaggiatori", qualche turpiloquio su politica e società, qualche disco, la "Virgin Forest" del succitato Evil Monkey, un raccontino, qualche cenno su alcuni artisti, pittori e creativi di ogni genere, un po' d'Italia e i suoi casini infiniti, qualche mistero, qualcosa su Nuoro (la mia città), sulla Apple, sulle miniere in Sardegna (lo so: quella sarebbe la mia destinazione ideale), un po' di calcio e qualche libro. Ma anche tante cazzate...forse troppe.
In bocca al lupo.”


VERSIONE CARTACEA

VERSIONE PDF

***


Ovvero: out of blues
Uno sguardo trasversale e rigorosamente “eterodosso” sul blues, prodotto di un collage fatto di libere conversazioni tra blogger, sempre aperte a nuovi contributi e scritte nella speranza di sfuggire al solito nugolo di luoghi comuni e slogan superficiali che ammorbano questo genere musicale.
Percorsi non segnati, lontani da piantagioni, incroci e piedi caprini, che si intromettono in anfratti inesplorati e cercano di origliare a qualche porta nascosta.




***


VIAGGIATORI NELLA NOTTE
Un libro di Bartolo Federico
illustrazioni di Giovanni Lo Re

È stata la musica che mi ha protetto dalla pazzia ed è venuta a stanarmi fin dentro la mia stanza anonima della mia anonima casa di periferia. Quella che bussava alla porta era una generazione cresciuta ascoltando Hendrix, Jim Morrison, Stones, Velvet, Mott The Hoople, Who, Kinks. Una generazione che prendeva in prestito la poesia di Baudelaire e di Rimbaud e la trasformava in energia, in rock’n’roll. E tutti prendevamo coscienza, per emanciparci, per crescere.
Bartolo Federico – Viaggiatori nella notte

Un viaggio a fari spenti nella notte, attraverso le strade del blues, le chitarre slide alla fermata degli autobus, le file al collocamento, quei risvegli che sanno di alcool e rimpianto.
Bart ci accompagna, tenendoci la mano, tra le miserie, gli eroismi, i marciapiedi e i dischi di una vita spezzata ma non infranta, piegata ma non rotta.
Il tutto avvolto in una caldissima, sabbiosa, dolciastra, meravigliosa atmosfera blues.
Racconti che hanno la Musica come assoluta protagonista.
Un progetto che nasce dal desiderio di “preservare” i racconti comparsi sul blog Dustyroad:


e anzi renderli in una forma letteraria più consona al loro valore.
Tutte le illustrazioni sono state realizzate da Giovanni Lo Re, autore del blog Badit:


La versione cartacea del libro è disponibile all’indirizzo:


Il prezzo è il minimo consentito, nessuno ha margine di guadagno… E se siete interessati, fate un fischio ad Evil Monkey (theevilmonkeysrecord@libero.it), che ha curato il progetto e magari ha possibilità di reperirvi qualche copia gratuita…
La versione digitale è disponibile al seguente indirizzo:


Il blues, al contrario, potete trovarlo ovunque: per le strade dell’alba, sugli autobus della sera, davanti alle vetrine agghindate di esteriorità, sul marciapiede della stazione, aspettando un treno in ritardo di 3 ore.
Sui database digitali, come nel piccolo negozio di dischi, giù all’angolo.

***



Finalmente, dopo 20 frammenti, cocci e schegge varie, il blog “The Evil Monkey's Records” ha finalmente ricomposto il suo “racconto in via di costruzione” e può quindi dirsi felice di presentare:

Come Evocando un Esercito di Morti – Parte 1




Specifiche

Nell’archivio vi sono due formati dell’e-book:

Versione PDF
99 pagine formato A5 con immagini a colori

Versione E-Pub
Solo testo, circa 17.500 parole



In un futuro prossimo e non troppo fantascientifico, il soldato Wayne Anderson è selezionato per una missione oltre le linee di una quarantena planetaria finalizzata ad impedire l’epidemia di un misterioso virus di origine ignota, che già ha minato la più grande economia del globo e minaccia di mettere in ginocchio il resto del pianeta.
Ma non temete, il glorioso Esercito degli Stati Uniti d’America ci salverà di nuovo…
O no?












I frequentatori di lunga data del Blog forse si ricorderanno che la saga di "Paganesimi Elettrici" è uno degli elementi fondativi di questo spazio web. Una ventina di post, il primo a data Giugno 2011. Ora, ad un anno di distanza da quell'inizio "in sordina", per ricostruire l’ integrità di un percorso frammentato e incostante, Paganesimi Elettrici diventa un E-Book gratuito.
Cinque racconti, uno dei quali inedito sul blog, discografie e avventure in musica alla ricerca dell’ Arte nella  Multiformità.

Specifiche del file:

Tipo: pdf
Formato: A5 – bianco e nero
N° Pagine: 91








GALLERIA MINIMA DI ROCK DESIGN
PARTE 1 -  MONOGRAFIE


Un volume in formato pdf di 100 pagine, con oltre 200 illustrazioni a colori, per ripercorrere l’opera di alcuni tra I massimi illustratori di LP degli ultimo 50 anni.
Questa “pubblicazione” non vuole essere un affare auto-celebrativo né tantomeno il punto d’arrivo di un percorso, bensì un primo (voluminoso…) mattone per un “museo virtuale” di Rock Design, uno spazio aperto ed espandibile che illustri degnamente l’arte minore di illustrare la musica.

Specifiche del file:

Titolo: Musica per immagini, Immagini per la musica - Volume 1 - Monografie
Tipo: pdf
Formato: A4 a colori
N° Pagine:102





***




MUSICA PER IMMAGINI
IMMAGINI PER LA MUSICA

GALLERIA MINIMA DI ROCK DESIGN
PARTE 2 -  ANTOLOGIE



Finalmente dopo 16 post e 11 gallerie, il secondo volume, l'ultimo (per ora…) dell'epopea "Musica per Immagini"; è il volume che ripercorre la parte antologica del Museo Virtuale e che segue il primo, dedicato alle monografie, sempre scaricabile alla sezione e-book.
Rispetto al precedente, si è scelta un' impaginazione che lascia più spazio alle immagini (le vere protagoniste) e meno alle parole, che devono fungere solo da didascalia o da breve introduzione alle gallerie.
Ne è derivato un e-book in formato A4 di 245 pagine, oltre 200 immagini distribuite su 4 macro-sezioni organizzate esattamente come i post già pubblicati su questo blog. Illustrazioni e musica da sfogliare liberamente, lasciandosi condurre solo da immediate associazioni (…o dissociazioni) mentali.


Titolo: Musica per immagini, Immagini per la Musica - Volume 2 - Antologie
Tipo: pdf
Formato: A4 a colori
N° Pagine: 245



>> DOWNLOAD<<







***





Ci fu un periodo in cui questo Blog distribuiva una fanzine autoprodotta dal titolo “The Evil Monkey’s Backpages”: quattro facciate in formato A4 pensate per distribuire i contenuti in una forma diversa, meno interattiva e assai vintage.

Titolo: The Evil Monkey’s Backpages – La Saga

Tipo: pdf

Formato: A3 in bianco e nero

N° Pagine: 21









Un gioco di variazioni linguistiche per recensire un album, Led Zeppelin IV, in sette modi alternativi, come se fossero scritti da altrettanti “personaggi” con caratteri, punti di vista e linguaggi diversi. 
Ogni pezzo è caratterizzato da un lessico, una sintassi e una fraseologia specifici, assai differenti gli uni dagli altri, ciò non di meno coerenti con la consegna di recensire un famoso album di musica rock come Zoso, fornendo giudizi, informazioni sugli autori, l’epoca e le canzoni, almeno quelle più celebri.




3 commenti:

nella ha detto...

Il nostro Evil Monkeys ci fornisce notizie sempre interesanti e utilissime, anche per una come me , profana spesso su certi argomenti.
Non ho altro da dirti che ringraziarti molto e inviarti un bacio di cuore!

il Cala ha detto...

sto leggendo Paganesimi elettrici e pur non conoscendo nessuno dei gruppi fino ad ora partecipanti al libro, lo trovo davvero interessante, bravo!!!

Evil Monkeys ha detto...

MA grazie!!!

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...