domenica 30 dicembre 2012

Bassholes - Bassholes



Tutti stretti in un angusto juke-joint di marca Fat Possum, mentre qualche stracciato bluesman si sforza di sembrare Jon Spencer di supporto a R.L. Burnside; e nei momenti migliori ci riesce quasi.
Il vecchio mestierante Don Howland, già coi Gibson Brothers e qui all’ennesima uscita marcata Bassholes, rinforza il legame con vecchie piantagioni di cotone e si associa ad un batterista di colore fingendosi parte di un duo: in realtà, nelle tantissime 14 canzoni di Bassholes, gli ospiti fanno la fila fuori dalla sala d'incisione, ognuno col suo sound vintage in tasca: banjo, dobro, armonica…
E allora eccoli i nuovi forzati indie-roots, ordinati in una chain gang con qualche fronzolo, che suonano come dei Black Keys invecchiati cercando di copiare i Tarabox Ramblers con la foga di Hound Dog Taylor. Bella la cover blues-punk di Broke Down Engine, Daughter è una scalcagnata parodia country alla Stones e la caoticissima jam Caravan Man sfoggia il rantolo chitarristico più scaltro del lotto. Poi tanto sound down home, sferragliamenti ferroviari, produzioni  anticate ad arte, immagini impolverate e color seppia neanche fosse una compilation della Excello. C'è addirittura un'incomprensibile cover di Heaven And Hell degli Who. Cosa non si trova rovistando in soffitta.




Bassholes – Bassholes (2005)

Broke Down Engine
Blackbird                            
Hell's Angel                       
Daughter                           
Fascist Times                    
Purple Noon                    
Caravan Man                   
High Up In The Treetops                            
Bridgett                              
Shortening                        
St. Matthew                     
John Barleycorn                             
Heaven And Hell                            
Dingleberry Jam

3 commenti:

Blackswan ha detto...

Splendido suggerimento ! Sto già per scaricare il disco da itunes !
Buon 2013, caro amico, continua a regalarmi grande musica !:)

Evil Monkeys ha detto...

Grazie mitico!
E un grande 2013 a tutti noi!

mr.Hyde ha detto...

Corrosivo e senza mezzi termini! Sono curioso di ascoltare il resto.
Nel frattempo carissimi auguri per il nuovo anno!

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...