venerdì 28 marzo 2014

Quei bravi ragazzi del Metal

Pubblico questa “invettiva” in ossequio al Manifesto, già diffuso da questo blog e da Detriti di Passaggio

***

C'è poco da fare.

I FAN DEL METALLO SONO IN ASSOLUTO I MIGLIORI A VENDERE LA LORO PASSIONE SUL WEB.

O meglio a “diffondere”, perchè loro sono sinceri, infervorati, credenti.

Discepoli

Grandi esperti del superlativo, virtuosi dell'iperbole e dell’inglesismo… e oggettivamente profondi conoscitori di Flash, HTML, php, ogni prodotto Adobe e compagnia bella.
Sanno usare parole come: drumming, metaller, platter; aggettivazioni come: memorabile, incalzante, definitivo, assoluto, fantastico, miracoloso.
Vorreste mai paragonarli all’understatement dell’indie rock, al low-fi del punk, alle ragnatele del classic rock?
Perchè navigando in rete, a volte pare che:

L'HEAVY METAL SIA LA SUPREMA ESPRESSIONE DELLA MUSICA POPOLARE OCCIDENTALE-ANGLOSASSONE.

La critica più feroce che si può rivolgere ad un album metal?
NON ESSERE ABBASTANZA METAL

(III legge di Tipton & Downing o della non scalfibilità dei metalli)

Talmente bravi ‘sti ragazzi che sono riusciti a creare un'intera tassonomia fatta di decine di generi differenti, alcuni dai nomi financo imbarazzanti:

Avant-garde metal
Christian metal
Depressive black metal
Emotional metalcore
Folk metal
Gothic metal
Latin metal
Melodic metalcore
Neoclassical metal
Symphonic black metal
Viking metal

Sono riusciti a trasformare un genere (uno!), che da 40 anni sfrutta sempre gli stessi riff, lo stesso sound, le stesse tesi, in un cosmopolita assembramento di razze, culture, stili, religioni, confessioni, approcci musicali differenti.

Uno, nessuno, centomila?

Resta che i portali metal sono i più belli, i più fighi, i più eloquenti, i più tecnologici.
Potresti veramente pensare che esistano grandi album Wagneriani, cicli fantasy per chitarra elettrica, epopee barbariche ed enciclopedie filosofiche. Che esista un "neoclassical metal", che i grandi virtuosi citino Bach e Haydn.
Potresti addirittura pensare che death metal e speed metal siano cose diverse; o che epic metal e power metal siano due mondi a parte.

Bravissimi, ‘sti ragazzi, eh?

6 commenti:

ant ha detto...

Bellissima questa...effettivamente è proprio come dici tu.

Marco Grande Arbitro Giorgio ha detto...

Per fortuna ci sono Metallari e Metallari.
Lo so perchè anche io ne ero uno :D

mr.Hyde ha detto...

Firmo, rifirmo,controfirmo...

Vlad Tepes ha detto...

Hai dimenticato il Neo melodic Naples metal

Marco Goi ha detto...

ahahah
tutto vero.

a parte il viking metal che ancora mi mancava... :)

Evil Monkeys ha detto...

Devo essere molto onesto: ho ascoltato parecchio metal anch'io; in parte mi piace anche.
Però mi trovo spesso a dovere constatare che una musica come quella, in buona parte costruita sull'eccesso (tutto di facciata, ma pur sempre <>) finisca per portarsi dietro un'altra serie di "eccessi" tutti a carico del pubblico, dei fan, della stampa specializzata, che quando va bene sono almeno un po' autoironici, altre volte realmente fastidiosi...

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...