sabato 1 settembre 2012

Bookolico e l’editoria 2.0

  
Bookolico, cito dalla homepage, “è una comunità di lettori e scrittori che vedono in internet e nelle tecnologie uno strumento unico capace di migliorare la propria esperienza letteraria”, una comunità che cerca di abbattere barriere tra autore e pubblico e mettere in dubbio alcune centenarie leggi dell’editoria che paiono immutabili.
L’E-Book ha costretto l’editoria ad una reale riconsiderazione di sé, coì come, qualche anno fa, il file mp3 (e analoghi) hanno fatto con la distribuzione musicale. Gli editori sono pronti a questo salto? Ci sono difficoltà tecnologiche, legate ad una inevitabile latenza nella permeazione dei nuovi supporti di lettura digitale, o magari anche qualche ritrosità ad abbandonare un modello economico acquisito da secoli per la gestione degli introiti derivanti dalle opere?
Lo staff di Bookolico tenta un approccio più moderno…


“Ora ci chiediamo: se questo bene preziosissimo quale è il libro di carta cambiasse la sua natura, come sta accadendo oggi con la diffusione degli eBook, e da oggetto vincolato alle leggi di un mondo fisico venisse svincolato diventando qualcosa di immateriale, cosa dovrebbe succedere all’editoria così come la conosciamo? Avrebbe ancora senso usare un modello editoriale e di vendita che ben si adatta ad un oggetto di altra natura? Quali cambiamenti dovrebbe subire? Apportati questi cambiamenti quali sarebbero i benefici?”

“Crediamo che cercare di adattare, come si sta facendo oggi, un modello vecchio di secoli ad un oggetto di tutt’altra natura come l’eBook non sia la strada giusta da seguire. Crediamo si debba profondamente cambiare il modello editoriale e di vendita adottandone uno più snello che dia a lettori ed autori i vantaggi che solo questa nuova forma di libro unita ad internet possono dare.”

“Stiamo assistendo oggi ad un grande cambiamento. Il libro per come lo conoscevamo sta passando su un nuovo supporto divulgativo, sta diventando digitale e ci siamo accorti che gran parte del mercato editoriale non è pronto a questo cambiamento. Crediamo che gli editori, soprattutto quelli grandi, non sappiano ancora come comportarsi con gli eBook, notiamo ad esempio che impostano prezzi alti che non privilegiano la diffusione di un formato che dovrebbe, per sua natura, avere una più ampia e rapida divulgazione.”

Il progetto è interessante e un ragionamento molto simile si potrebbe applicare anche alla musica, credo…

Per chi vuole approfondire una buona pagina di riferimento è questa:


Da oggi anche Paganesimi Elettrici, l’e-book prodotto attraverso questo blog, ha trovato spazio su Bookolico, in un sito, tra l’altro, ampiamente rinnovato e aggiornato che vale senza dubbio una visita. Ringrazio molto lo staff del sito tanto per avere ospitato il mio e-Book, tanto per avere messo mano ai file di testo per formattarli professionalmente in formato e-pub!

Potete trovare assaggi letterari di Paganesimi Elettrici (nonché di tanti altri libri di autori emergenti) a questo indirizzo: http://www.bookolico.com/  e  http://www.bookolico.com/book/details/14

In stile con la politica di questo blog, in accordo con lo staff di Bookolico, il libro è TOTALMENTE GRATUITO.

4 commenti:

La firma cangiante ha detto...

Sarà un mio limite, anzi sicuramente lo è, ma ancora non sono pronto alla lettura digitale.

Sono troppo vecchio per queste stronzate :) (ormai è il mio motto :)

Evil Monkeys ha detto...

Guarda anch'io non ho mai frequentato moltissimo gli e-book; sono appena all'inizio...sarei curioso di provare il kindle...alla fine è sempre meglio che leggere dallo schermo del PC.
Però, grazie ai libri digitali un blogger come me o te può mettere insieme un librino e diffonderlo via canali digitali, in autonomia, senza spesa...cosa impossibile da fare per via "cartacea".
Un saluto!

mr.Hyde ha detto...

E' senz'altro un buon sistema di diffusione, e per le immagini va bene, tuttavia, da fruitore,riesco a leggere un libro solo su supporto carteceo..

La firma cangiante ha detto...

Si, anche il mio era un punto di vista da fruitore, ovvio che le possibilità legate al mezzo sono davvero ampie.

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...